Statistiche

Visite: 512949
Utenti registrati: 1697
Utenti on-line: 1
Home Page » Attività Sportive » Calcio a 5 serie C/1

Calcio a 5 serie C/1

Articolo del 22 Settembre 2008

Tp Spinazzola: un passo indietro

Buona la prima, male la seconda. Il Torre-Pino, nella 2a giornata di campionato, non riesce a bissare il successo ottenuto sabato scorso a spese dell'Olimpic Sava: 5 a 1 il risultato finale, in favore di un buon e motivato Effe.Gi. Castellana. Junior bagna il suo esordio con una prodezza balistica, Arcieri G. in determinate occasioni erge a difesa della propria porta un muro invalicabile, ma nel complesso il collettivo manca ancora di "compattezza". Di tempo per rimediare ce n'è tanto; a cominciare dalla prossima sfida al Comunale di Spinazzola, quando di fronte ci sarà l'Ipomor di mister Maccione. Il recupero di Gallo fa ben sperare. Ancora out, invece, Micello, Casino, Conca e Valente.

 

Il Match

Al Campo Fieno-San Magno di Putignano (Ba) va di scena il secondo round di C1: di fronte Effe.Gi. Castellana e Torre-Pino Spinazzola. Dirigono l'incontro i signori Rutigliano della sezione di Molfetta e Laricchia di Bari. Il Torre-Pino si presenta in campo con Arcieri G., Carulli, Minervino, Di Corato e De Sario. L'Effe.Gi. di mister Campagna risponde con uno starting 5 d'eccezione: Napoletano (man of the match), Scatigna, Rotolo, Giampaolo e Casamassima. Primo tempo da dimenticare per gli uomini di mister Pantone che cadono inermi sotto i colpi di Giampaolo & co. Passano appena 3 minuti ed è lo stesso Giampaolo, infatti, ad aprire le marcature: tap-in vincente dopo la conclusione di Casamassima ribattuta da Arcieri. Di Corato abbozza un'immediata reazione ma Napoletano fa buona guardia. Al 15° Junior, appena entrato, si ritrova sui piedi una ghiotta occasione, calcia a colpo sicuro ma ancora una volta Napoletano gli dice no. La reazione del Torre-Pino è tutta qui: l'Effe.Gi. invece, prova a bissare il vantaggio in contropiede: solo gli interventi decisivi di un super Arcieri tengono a galla il risultato. L'altro Arcieri, Emanuele, appena entrato potrebbe segnare il gol più veloce nella storia del Futsal, ma il suo pallonetto termina di poco a lato. Minuto 21: il Torre-Pino perde palla nella propria metàcampo, Sabato si invola tutto solo verso la porta difesa da Arcieri, il quale ci mette una pezza appena in tempo, salvando in scivolata fuori dall'area. La dinamica poco chiara dell'azione impedisce di sapere con certezza se Arcieri abbia toccato o meno il pallone. Fatto sta che il direttore di gara fischia la punizione ed ammonisce l'estremo difensore: decisione dubbia; se si fosse trattato di "fallo", sarebbe stato certamente da ultimo uomo, quindi da espulsione. Ma non sarà l'unico errore della giornata: poco dopo la scena si ripete a parti invertite; in questo caso, però, non viene nemmeno fischiato il fallo al limite dell'area subito da Di Corato. Prestazione non impeccabile, insomma, del duo Rutigliano-Laricchia. Il match prosegue. Junior prova ad impensierire Napoletano da più parti, ma è poca cosa. In contropiede, invece, l'Effe.Gi. fa male: Sabato nel giro di pochi minuti si inventa due gol splendidi. Niente da fare per Arcieri. Doccia fredda per il Torre Pino e all'intervallo, Castellana in vantaggio per 3 reti a 0.

Mister Pantone chiede ai suoi di non rientrare negli spogliatoi: c'è voglia di riaprire il match al più presto. Comincia la ripresa ed il Torre-Pino parte alla grande: un'altra squadra. Di Corato si esalta in dribbling, Minervino in velocità e Junior ci prova da tutte le parti. Napoletano chiude ogni varco possibile ma al 33° anche lui deve arrendersi: la parabola disegnata da Junior è una chicca per i buongustai. Il Torre-Pino rientra in partita, e lo fa da grande squadra. La gara diventa emozionante; il ritmo in campo è frenetico. Arcieri, da una parte, è costretto agli straordinari, Napoletano dall'altra fa l'impossibile. Miracoloso il suo intervento al minuto 43 su Di Corato che calcia a colpo sicuro nell'area di rigore; un altro portiere non l'avrebbe presa. Ancora Torre-Pino in avanti: contropiede 3 contro 1, Carulli serve Di Corato: portiere battuto ma sulla linea salva un difensore. La fortuna ha girato le spalle. Poco dopo ci prova Junior, la difesa respinge, forse di mano: altra decisione dubbia. Qui, probabilmente, termina il match. Lo Spinazzola ci ha provato in tutti i modi, ma la porta era davvero "stregata". Rizzi e Giampaolo chiudono definitivamente i conti. Prima del fischio finale, un altro intervento prodigioso di Napoletano a negare la gioia del gol a Minervino. Effe.Gi. Castellana batte Torre-Pino Spinazzola 5 a 1.

 

Conclusioni

Buona la prima, male la seconda. Il Torre-Pino dopo la vittoria all'esordio contro il Sava, forse, si era illuso di poter disputare un campionato da outsider. Così non è. Il livello in C1 e decisamente altra cosa rispetto alla C2. Tuttavia, il carattere e l'orgoglio venuto fuori dagli uomini di mister Pantone nella ripresa fa ben sperare. Da non trascurare, nemmeno, le pesanti assenze di Casino (che oggi avrebbe fatto la differenza), Valente, Micello, Conca e Gallo (ancora fuori forma). Come dire: il bicchiere è mezzo vuoto e mezzo pieno. Di indicazioni positive ce ne sono tante. Dice bene Antonio De Sario a fine gara: "forse è meglio così. Questa sconfitta ci servirà da lezione. Non dobbiamo prendere la C1 con le molle". Forse è proprio così. La squadra c'è, il gruppo (pur non conoscendosi abbastanza) anche: insomma un passo indietro si, ma le premesse per un buon campionato ci sono ancora...tutte.

 

 

 

Carlo De Sandoli - Addetto Stampa Torre-Pino

di Chedes5